Pasqua nel mondo, come si festeggia

March 30, 2018

 

Pasqua è alle porte, ma in molte parti del mondo i festeggiamenti sono già iniziati. Non tutti i Paesi però hanno le stesse tradizioni e usanze. In alcune culture più che in altre l’aspetto religioso è particolarmente sentito, ma ovunque Pasqua è un momento da passare insieme ai propri cari, scoprite con noi come.

FESTA E RELIGIONE: nella giornata di Pasqua tutto il mondo cristiano festeggia la resurrezione di Cristo, ma a questo giorno ci si prepara con largo anticipo nel periodo della Quaresima e durante la Settimana Santa.

I diversi Paesi vivono questi giorni antecedenti alla Pasqua in maniera differente, anche se ci sono aspetti ricorrenti in molte culture, come le processioni pasquali che sono contemplate praticamente in tutto il mondo. Particolarmente cariche di significato sono quelle legate ai territori spagnoli e portoghesi, dove le profonde tradizioni religiose rendono queste celebrazioni ricche di teatralità.

 

PERCHE’ L’UOVO: uno degli emblemi di Pasqua è sicuramente l’uovo. Che sia di cioccolato, sodo o ricoperto di glassa colorata, non manca mai. Ma sapete perché? Si tratta di una antichissima tradizione secondo cui l’uovo sarebbe simbolo di fertilità e rinascita. Già gli Egizi ritenevano che l’uovo rappresentasse l’origine del tutto e fosse simbolo di nuova vita mentre i Persiani a primavera, quando la natura rifiorisce, amavano regalarsi delle uova. Questo concetto è rimasto invariato nel tempo ed è stato reinterpretato anche dalla tradizione cristiana che l’ha associato alla resurrezione di Cristo.

 TRADIZIONI NEL MONDO: i giorni precedenti alla Pasqua vengono celebrati, in linea di massima, in maniera simile nei vari Paesi, ma non mancano tradizioni specifiche.

In Germania, ad esempio, il Giovedì Santo è detto Gründonnerstag (giovedì verde) perché si mangiavano solo cibi verdi come la famosa 7-Kräutersuppe (zuppa alle sette erbe), cucinata con varie verdure ed erba cipollina, mentre il Venerdì Santo è consentito mangiare solo pesce. Durante la Settimana Santa le abitazioni sono addobbate con uova, coniglietti e vengono nascosti nidi ricchi di dolciumi che poi i bambini si divertiranno a cercare la domenica di Pasqua.

Il Sabato Santo vengono accesi i “Fuochi di Pasqua” detti Osterfeuer, in cui si bruciano rami secchi per salutare l’inverno e scacciare le  malvagità. Da non dimenticare la tradizione medievale del Ostereier-Kitschen, ovvero il "combattimento con le uova", un giochetto di vecchia data per cui due giocatori con in mano un uovo sodo (oggi anche colorato) si sfidano cercando di rompere l’uovo dell'avversario. Il partecipante a cui si rompe perde.

In Francia, le campane tacciono in segno di lutto fino a domenica di Pasqua, giorno in cui riprendono a suonare a festa. Dopo la messa, i bambini corrono a casa per giocare alla caccia alle uova di cioccolato, nascoste nei giardini e nelle abitazioni. Successivamente si gusterà tutti insieme l’agnello a pranzo.

In Russia la Pasqua viene anticipata dal “Giovedì pulito” giornata di grandi pulizie casalinghe. Nello stesso giorno, solitamente, vengono fatte bollire le cipolle per colorare le uova di rosso. Il Sabato Santo i credenti portano le uova in chiesa per farle benedire e a Pasqua vi è la tradizione di scambiarsi vicendevolmente le uova benedette e colorate o dipinte a mano.

In Spagna il sentimento religioso è fortemente radicato e per questo, durante la Settimana Santa, si assiste a processioni grandiose con uomini incappucciati (Nazarenos), che trasportano croci, stendardi e icone sacre. La partecipazione popolare è massima e le vie sono ghermite di fedeli. Allo stesso modo, in Portogallo, tra i cristiani è abitudine partecipare a diverse processioni tra cui quella del Giovedì Santo, guidata da uomini scalzi, vestiti con lunghe tuniche e incappucciati, chiamati Farricocos. Altra pratica molto diffusa è  il “compasso” ovvero la visita del sacerdote, che passa per benedire la casa e i suoi abitanti, ad indicare l'ingresso di Gesù Cristo nell'abitazione.

In Brasile per festeggiare la Pàscoa non si lavora dal Giovedì Santo, ma non è contemplata la Pasquetta. Solitamente si mangia pesce fino al Sabato Santo.

In Inghilterra e negli Stati Uniti  il giorno di Pasqua vi è l’usanza dell’Egg Rolling: tutti si divertono a far rotolare giù dalle collinette dei parchi centinaia di uova sode colorate. In America il luogo deputato e più famoso per praticare l’Egg Rolling è la Casa Bianca.

 

DOLCI TIPICI DA GUSTARE: le uova sicuramente rappresentano il piatto forte delle festività pasquali. Cucinate in vari modi, dolci, salate, di cioccolato o colorate sono le protagoniste indiscusse della tavola in tutti i Paesi. Un’altra pietanza tipica e che non può mancare è l’agnello, che si mangia proprio la domenica di pasqua a pranzo.

Ma, nello specifico, sono i dolci che differenziano le tradizioni culinarie delle varie culture. Scopriamo quali sono quelli caratteristici di queste festività:

In Russia i dolci tipici pasquali sono il kulich, una sorta di panettone ricoperto di glassa, e la pashka, una torta a base di formaggio e dalla forma piramidale.

In Spagna si è soliti mangiare la mona de pascua, una grande ciambella sormontata da un uovo sodo, mentre in Francia sono molto popolari i biscotti a forma di agnello.

I Paesi anglosassoni invece si deliziano con la simnel cake, una torta di frutta secca, speziata ed aromatizzata allo zenzero, sulla cui superficie vengono poste 11 palline di marzapane, a ricordare gli Apostoli, Giuda escluso. Tipici anche gli hot cross buns, famosi panini al latte, profumati alla cannella, arricchiti con uvetta e sui quali viene disegnata una croce di glassa.

In Germania il dolce tradizionale è l’hefezopf, una grande brioche intrecciata e cosparsa di granella di zucchero, mentre le specialità del Portogallo sono le arruffadas e il folar. Secondo un’usanza tipica, i padrini offrono il folar in dono ai propri figliocci il giorno della Domenica delle Palme. I figliocci, a loro volta, devono consegnare un ramoscello d'olivo al padrino o un ramo di violette alla madrina.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

Language Academy, your best way to learn

March 8, 2018

1/1
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag