Festa di San Jordi, tra libri e rose in Catalogna

April 23, 2018

Oggi tutto il mondo celebra la giornata internazionale del libro, ma per la Spagna il 23 aprile è anche qualcosa di più. In questa data, infatti, ricorre la Festa di San Jordi (San Giorgio), patrono della Catalogna, e la tradizione vuole che si festeggi in un modo particolare. Scoprite con noi come.

 

“SAN VALENTINO” DELLA CATALOGNA: Libri, fiori e tanto amore. Potremmo così sintetizzare quello che accade ogni anno, il 23 aprile nelle città della catalogna, ed in particolare a Barcellona. Qui le strade principali si riempiono di stand con libri e si colorano di rosso per l’innumerevole quantità di rose che vengono vendute. È tradizione infatti che il dia del libro sia anche una sorta di San Valentino in Spagna. Ma come è nata questa festa?

LEGGENDA DI SAN JORDI: “San Jordi” in Catalogna o “San Jorge” nel resto della Spagna; comunque lo si voglia chiamare, la leggenda di San Giorgio è comune a tutti i Paesi di tradizione cristiana. Si narra, infatti, che in un villaggio della Libia esisteva un grande lago in cui viveva un drago che terrorizzava la popolazione locale. Per aver salva la vita, gli si dava in pasto ogni giorno due pecore, ma quando gli animali iniziarono a scarseggiare, gli abitanti furono costretti ad offrirgli una pecora ed un giovane. Il destino volle che un giorno, venne estratta a sorte la principessa Silene, primogenita del re. Il sovrano fece di tutto per evitare alla figlie questa terribile morte, ma alla fine dovette cedere. Proprio mentre la fanciulla stava per essere data in pasto al drago, intervenne il cavaliere Giorgio che trafisse il drago con la sua lancia e la salvò.

 

 

 ANTICA TRADIZIONE: in Catalogna San Giorgio è diventato il patrono degli innamorati. La leggenda, infatti, nella tradizione catalana, è stata arricchita con un finale molto romantico. Si racconta che quando il giovane cavaliere uccise il drago, dal suo sangue nacque un roseto e la rosa è diventata quindi simbolo di questo giorno.

ROSE E LIBRI: Già dal xv secolo, in Spagna ci si scambia dei regali ben precisi: gli uomini donano rose rosse alle donne e, in cambio, le donne regalano dei libri. Negli ultimi anni la tradizione ha fatto sempre più spazio alla gioia della festa e tantissime persone si fanno regali per esprimere il proprio affetto. Non solo le coppie, ma anche amici o parenti prendono parte alle celebrazioni scambiandosi fiori e libri. Le Ramblas si riempiono di bancarelle dove i tanti turisti e gli abitanti amano passeggiare tra il profumo di rose e scoprendo le ultime novità editoriali.

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI: Feria de Abril, Siviglia in festa

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

Language Academy, your best way to learn

March 8, 2018

1/1
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag